Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Red Bull

GP Malesia: vince Vettel fra le polemiche

Immagine
Sebastian Vettel è un sicuramente un grandissimo pilota ma forse le sue doti umane ed il rispetto per il compagno di team, Mark Webber, e il team stesso scarseggiano.
Per lui arriva la ventisettesima vittoria in carriera,  che unita al ritiro di Alonso, al ridimensionamento della Lotus avrebbe dovuto far presagire grandi festeggiamenti al traguardo: invece solo applausi di circostanza da parte degli uomini della Red Bull, musi lunghi nel paddock e gelo con Webber.

Grazie Alonso!

Immagine
Un sentito grazie di cuore a Fernando Alonso da parte mia, solo uno fra i tanti tifosi della Ferrari.
Grazie per le emozioni che ci hai fatto vivere fino all'ultimo giro, pur non combattendo ad armi pari, contro una Red Bull troppo forte per la Ferrari, ed un campione come Vettel, che non ha mai sbagliato niente o quasi.

Un grazie anche al team Ferrari, che se venuto meno sul piano dell'innovazione e della progettazione, sul campo ha dato il massimo con pochissimi errori.

GP USA: Hamilton da una mano ad Alonso

Immagine
Sul nuovissimo circuito di Austin, Gran Premio degli Stati Uniti, Quarta vittoria stagionale (ventunesima in carriera) per Lewis Hamilton che torna alla vittoria dopo essere stato assente dal podio per cinque gare. Il pilota inglese della McLaren ha preceduto di pochi decimi sul traguardo la Red Bull di Vettel. Completa il podio Alonso che arriva al traguardo con circa 40 secondi di distacco.

Vettel ha ormai quasi le mani sul titolo ma comunque risultato ottimo per la Ferrari se si pensa che in qualifica Alonso era giunto solo nono, preceduto anche da Massa.

GP Corea: vince ancora Vettel, buona prova delle Ferrari.

Immagine
Sulla pista di Yeongam la Red Bull piazza una doppietta e conferma, se ce ne fosse bisogno che è sempre la vettura più forte. Dietro in coppia le due Ferrari, in netto progresso, con Massa quarto mai così competitivo, che non attacca Alonso solo per ovvie ragioni di classifica e ordini di scuderia.
La McLaren conferma di essere un in crisi, dopo il periodo delle tre vittorie consecutive, prima del ritorno della Red Bull, in cui sembrava nettamente la macchina migliore, tanto che Hamilton era più temuto di Vettel.