lunedì 17 aprile 2017

Testo canzone "Lento/Veloce" di Tiziano Ferro, nuova colonna sonora del Cornetto Algida

È in uscita il 21 aprile una delle canzoni che sarà sicuramente fra i tormentoni della prossima estate:
Lento/Veloce, singolo del cantautore italiano Tiziano Ferro, è stato composto insieme a Emanuele Dabbono, coautore del brano Incanto, uno dei più grandi successi del cantante nato a Latina.

Lento/Veloce è la canzone che farà da colonna sonora allo spot del Cornetto Algida 2017, dopo che lo scorso anno era stato utilizzato il brano "Vorrei ma non Posto" di J-AX e Fedez ed in precedenza Buon Viaggio di Cesare Cremonini 

Dopo "Potremmo Ritornare" ed "Il Conforto",cantato in duetto con Carmen Consoli,. Lento/Veloce è il terzo singolo estratto dall'album "Il Mestiere Della Vita",  sesto album in studio di Tiziano Ferro,  pubblicato il 2 dicembre 2016 dalla Universal Music Group e che ha già collezionato quattro dischi di platino

Insieme al brano Lento/Veloce sarà pubblicato un videoclip che il cantautore sta girando in questi giorni a Los Angels

Un post condiviso da Tiziano Ferro (@tizianoferroofficial) in data:
Dall'11 giugno il cantante porterà negli stadi italiani il suo «Tiziano Ferro Tour 2017».


Tiziano Ferro - Lento/Veloce (video ufficiale)


Testo canzone "Lento/Veloce" di Tiziano Ferro

Scriverti è facile, è veloce
Per uno come me
Non temo mai le conseguenze, amo le partenze
Ridere è difficile, è lento
E fosti un imprevisto
Un angelo in un angolo mi strappò un sorriso vero
Starò ancora bene veramente veloce o lento
Appena smetterò di domandarmelo suppongo
Perderti fu facile, fu veloce
Arreso al terrore
Che dopo poche ore
Mi chiamavi amore
L’estate è tornata e chiede di te
Ritorna senza avvisare, non dirmelo
Imparo lento e sbaglio veloce
Quindi devo ripeterlo
Ti amo amore mio
E non pensare e niente
A te ci penso io
Perdermi è facile, davvero veloce
Per chiunque mi stia accanto
Apprezzo il tentativo e mentre parli
Sto già andando
Stare insieme è assurdo, è lento
È un dazio che l’amore
Concede al terrore di restare soli
Cancellare ogni viaggio pur di non vederti andare via per sempre
È cosa facile è cosa velocissima
È cosa stupidissima
È lento reprimere un progetto in prospettiva dell’aspettativa
Di parlare solamente al plurale, è inutile
Non lo vorrò mai
L’estate è tornata e chiede di te
Ritorna senza avvisare, non dirmelo
Imparo lento e sbaglio veloce
Quindi devo ripeterlo
Ti amo amore mio
E non pensare a niente
Amore io ti amo
Da quando mi fu concesso il tempo
Ma ritorna e
Decidi tu se veloce o lento
Questa estate non vuole aspettare
Ritorna da me ritorna quando vuoi tu
Amo lento e corro veloce
Quindi ora mi fermo qui
Ti amo amore mio
E non pensare a niente
A te ci penso io
Ci penso io

Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

0 commenti:

Posta un commento

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.