martedì 27 dicembre 2016

Pubblicità Poste italiane con robot: il futuro dal volto umano

È da alcuni giorni in onda il nuovo spot di Poste Italiane che adotta lo slogan "Il futuro dal volto umano" e che ci mostra l'azienda vista attraverso gli occhi, il pensiero di un simpatico robottino.
La campagna e firmata dall'agenzia  Y&R Roma.
La regia dello spot è di Javier Usandivaras per la casa di produzione Cattleya

Nel filmato pubblicitario vediamo questo robot dalla testa bianca a palla, che è attratto dal lato tecnologico di Poste Italiane, come l'app (PostePay) con cui è possibile scambiarsi del denaro o il portalettere telematico (un postino munito di apposito terminale che permette di effettuare a domicilio servizi come pagamento bollettini, accettazione raccomandate etc). Al contempo il robottino fatica a comprendere e ne invidia l'umanità (vicinanza, fiducia, disponibilità)

E' evidente quindi come venga sottolineato la sempre maggiore tecnologia che sta dietro ai servizi delle poste italiane, sempre più integrati con il mondo della mobilità, ma al contempo mantenendo in primo piano l'aspetto umano di una azienda, che ha sicuramente fra suoi punti di forza l'ampia e capillare diffusione territoriale dei suoi uffici.

Grazie allo spunto fornito da un anonimo commentatore ho individuata l'isola che vien mostrata all'inizio del filmato, dopo la scena sulla spiaggia: Si tratta dell'isola di Alicudi, nell'arcipelago delle Eolie.
Sulla piccola e suggestiva isola sono state girate anche parte delle successive immagini. Nel frame riportato a fianco si riconosce  la piattaforma del molo del piccolo porto come suggerito da un lettore,

Come sottofondo musicale è stata scelta una cover semi-acustica del brano Mad World eseguita nel 2008 dalla giovanissima cantante britannica Jasmine Thompson (è nata a Londra l'8 novembre del 2000) che si fatta conoscere pubblicando sul suo canale Youtube, a partire dal 2011, cover di brani famosi che lei interpreta e registra.

In quanto al brano originale, Mad World è una canzone del gruppo inglese Tears for Fears, scritta da Roland Orzabal e cantata dal bassista Curt Smith. Fu pubblicata nel 1982 come terzo singolo estratto dal primo album del gruppo The Hurting

Spot Poste Italiane; Il futuro dal volto umano.



Trascrizione:

Speaker
(la voce fuori campo che "doppia" il robottino è quasi certamente quella di Roberto Pedicini)

Per me la tecnologia è tutto e ho scoperto che Poste Italiane ha creato app per scambiarsi il denaro e risparmiare tempo. Nuove formule per proteggere persone e risparmi. Il portalettere telematico. Tecnologia a domicilio in tutta Italia. Ovunque vada li sento miei simili, ma c'è una cosa che non capisco, mi parlano di .... umanità, e questa formula mi sfugge: vicinanza, fiducia, disponibilità. Voglio allenarmi tanto ma non mi arrendo, così un giorno potrò diventare come loro.

Scritta finale in sovrimpressione con il pay off della campagna.
Posteitaliane - Il futuro dal volto umano

Parole della canzone Mad World dei Tear for Fears
voce di Jasmine Thompson (si ascolta la parte finale della canzone)


Went to school and I was very nervous
No one knew me, no one knew me
Hello teacher tell me, what's my lesson?
Look right through me, look right through me

And I find it kind of funny
I find it kind of sad
The dreams in which I'm dying are the best I've ever had
Find it hard to tell you,
I find it hard to take
When people run in circles it's a very, very
Mad world
Mad world
Mad world

Mad World - Gary Jules / Tears For Fears (Cover by Jasmine Thompson)
Se ti è piaciuto quello che hai letto o l'hai trovato utile e/o interessante lascia un segno del tuo passaggio: condividi sui social o lascia un commento. Grazie!

17 commenti:

  1. Evidente anche la citazione al film Io Robot di Alex Proyas, 2004, con Will Smith.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cattivera Antonio1 gennaio 2017 19:44

      Decisamente impressionante come il robot guardi ammirato i dipendenti delle poste italiane, con il desiderio di fagocitarli facendoli sparire, sostituendosi a loro !
      Intere famiglie vengono digerite da questo sistema fondato sull'egoismo finanziario. Il lavoro è un diritto che si sta inesorabilmente estinguendo.
      Che fine faremo?

      Elimina
    2. Grazie Antonio per la tua opinione. Poste Italiane comunque, almeno a guardare il senso dello spot, punta ancora molto sul rapporto umano e quindi su di una notevole presenza di personale. "Un giorno potrò diventare come loro ..." per qualche decennio ancora c'è speranza.

      Elimina
  2. In quale isola è girata la prima parte dello spot?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella prima parte si vede un'isola inquadrata da una barca. Non so quale sia ma qualcuno potrebbe riconoscerla. Ma non so se la scena successiva sia stata girata in quell'isola o altrove. Le riprese sembrano fatte in diverse località ma quando ho scritto l'articolo non ho trovato informazioni in merito.

      Elimina
  3. A ME SEMBRA STROMBOLI O QUALCUNA DELLA ISOLE EOLIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, grazie del tuo contributo. A me sembra di vedere delle macchioline bianche che dovrebbero essere delle case, costruite lungo i fianchi scoscesi. E se sono case difficilmente potrebbero essere lungo i fianchi di un vulcano attivo. Quindi credo non sia un'isola vulcani, quantomeno non un vulcano attivo di recente.

      Elimina
    2. Ho guardato le altre isole Eolie o Lipari e sono convinto che si tratti di Alicudi - Il tuo suggerimento è stato decisivo. Grazie!!

      Elimina
    3. E' sicuramente l'isola di Alicudi e si riconosce bene dalla piattaforma del molo nel piccolo porto .

      Elimina
    4. Grazie! Anche le successive immagini sono state quindi girate ad Alicudi. Ne ho trovato una ulteriore conferma in questo articolo su Eolia News!

      Elimina
  4. Lo speaker è Roberto Pedicini mitico doppiatore di Kevin Spacey, Jim Carrey, Ralph Fiennes tanto per citarne alcuni. È un mito!

    RispondiElimina
  5. Come dice Fantozzi ... una C...ta pazzesca. Magari imparera anche lui a consegnare posta alla velocita di 35km in un mese e mezzo.

    RispondiElimina
  6. Solo un robot può essere così stupido da desiderare di diventare "come loro"

    RispondiElimina
  7. Ciao. Il borgo che si vede nelle ultime scene dove si trova? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romano, mi spiace ma non lo so. Sicuramente c'è qualcuno che l'ho avrà riconosciuto ma non sono riuscito a trovare informazioni.

      Elimina
  8. Vi invito a riflettere sul significato che si nasconde dietro questa pubblicità…

    Il protagonista di questo spot è un automa; l’automa è asessuato, non ha genere, né identità, né ovviamente anima. E’ l’uomo nuovo omologato che si evolve attraverso la conoscenza, attraverso la scienza umana (ispirata da chi?) e la capacità dell’uomo di essere dio creatore di ogni cosa.

    Che mondo stiamo vivendo oggi, in che mondo l’umanità oggi sta esprimendo la sua natura umana?

    Se osserviamo la realtà, molti esseri umani sono paragonabili a quelli descritti nella canzone “Mad World”, sono automi psico-programmati, esseri senzienti e controllati. Uomini tecnologicamente evoluti ma privi di ogni sentimento vero e sincero, privi dell’anima stessa.

    L’uomo sta continuando a creare sistemi basati sulla realtà aumentata, l’intelligenza artificiale e le interfacce tecnologiche per “inserire” l’uomo in questo nuovo paradigma.

    La tecnologia in se stessa è un simbolo, un mezzo, ma viene utilizzata per dominare le coscienze umane e renderle schiave. Nessuno potrà resistere alla sua seduzione se non inizia a comprendere cosa si cela dietro a delle apparenti e semplici pubblicità, messaggi, film e tutto quello che veicolano i mezzi di comunicazione.

    L’intento del bugiardo è appropriarsi e dominare le anime degli uomini, per renderli schiavi e in ultima misura ucciderli, perché il dio di questo mondo è omicida.

    Molti obietteranno pensando che tutto questo sia fantasia, che è solo una pubblicità, che è solo marketing. Ma cosa è veramente il marketing, se non seduzione attraverso la persuasione ad accettare qualcosa (o acquistare)? Siamo davvero sicuri che tutto questo non fa parte di un piano ben orchestrato dalle potestà di questo mondo per schiavizzare e uccidere la maggior parte degli uomini sulla terra?

    Per approfondire: http://freenfo.blogspot.it/2016/12/il-regno-della-bestia.html

    RispondiElimina

Ringrazio tutti quelli che vorranno lasciare un commento o che seguiranno o sottoscriveranno il mio blog. Il linea di massima cercherò sempre di ricambiare.
Nel caso vogliate fare delle richieste o dei commenti off-topic ossia non collegati all'argomento dell'articolo, vi sarei grato se li postate sulla pagina Facebook del blog. Grazie!
Ho dovuto purtroppo attivare la moderazione a causa di alcuni commenti offensivi nei confronti di terzi.